Complice la pandemia ma anche il vertiginoso aumento dei prezzi nel capoluogo meneghino, sono in molti a ricercare casa nell’hinterland Milanese. La capillarità del servizio pubblico, la presenza diffusa di servizi di prima necessità e sicuramente la possibilità di accaparrarsi un’unità abitativa che disponga di un giardino o di un grande terrazzo ha fatto si che dal 2019 a oggi ci sia un’inversione di tendenza. La popolazione residente al 1° gennaio 2022 rispetto allo stesso giorno nell’hinterland milanese è aumentata del 1%, mentre la città ha visto un decremento del 2% nello stesso periodo.
Il comune più cliccato e ricercato alla periferia di Milano è Legnano, quarta città più popolosa della Città Metropolitana di Milano, attraversata dal fiume Olona e a circa 30 chilometri dal centro città. Nel mese di aprile il costo medio per l’acquisto di un trilocale è stato stimato in circa 188 mila euro. Al secondo posto non poteva che esserci Sesto San Giovanni, ben più vicino al centro città -10 chilometri- e con un costo per la stessa tipologia di unità abitativa più alto di circa 60mila euro. In terza posizione troviamo Cinisello Balsamo, con costi leggermente più bassi rispetto a Sesto San Giovanni e anch’essa situata a nord della città, mentre Cologno Monzese, Abbiategrasso e Parabiago viaggiano a cifre sotto i 200mila euro ma si posizionano nella classifica di gradimento, più precisamente tra il 6° e il 9° posto.
In generale, la fascia di appartamento maggiormente ricercata nell’hinterland milanese va dai 51 ai 100 mq con un costo tra i 100 e i 200mila euro, seguita dal taglio superiore tra i 101 e i 150 mq per i quali si può arrivare a 300mila euro.
2022-07-08T14:55:34+02:008 Luglio 2022|News|

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Scrivi un commento

Torna in cima