Il titolo può sembrare generico, ma anche inclusivo di molteplici forme di sostenibilità. Molto spesso, infatti, si parla di sostenibilità ambientale, quella cui dovremmo puntare per ridurre i gas serra e non sperperare le risorse ahimè non rinnovabili del nostro pianeta. Ci sono anche altre tipologie di sostenibilità che chiamano in causa il mondo immobiliare; si tratta della sostenibilità di tipo economico e quella volta alla sfera sociale. Secondo JLL l’utilizzo del legno quale materiale da costruzione, la riqualificazione di edifici esistenti, le nuove tecnologie e gli investimenti sono le quattro soluzioni introdotte per affrontare il tema del cambiamento climatico.

Lo sviluppo sostenibile nelle città e i nuovi modelli abitativi che si stanno sviluppando già oggi aiuteranno nel prossimo futuro a supportare i capoluoghi più densi in termini di sicurezza, durabilità e inclusione. Secondo le stime, entro il 2040 la popolazione mondiale crescerà del 20%, arrivando a toccare i 9 miliardi di persone. Se oggi risiedono nelle città il 56% di queste, si pensa che nel 2040 la percentuale possa salire al 65%, aumentando l’inquinamento, riducendo la sicurezza nei quartieri più periferici e facendo balzare alle stelle affitti e compravendite. Sebbene il tema non sia del tutto nuovo ai non addetti ai lavori, è bene iniziare pensare e a costruire fin da ora soluzioni flessibili, o per così dire più green, che possano rendere ospitali e inclusive le città di domani.

Investire in modo consapevole, ovvero considerando anche l’impatto sociale e ambientale può portare a ritorni molto generosi nel tempo. Per esempio, l’attenzione ad un mercato vivace ma sano, dove i prezzi siano sostenibili e con soluzioni che fanno uso di impianti funzionanti con strategie rinnovabili potrebbero risultare dei veri e propri investimenti in positivo. A Milano, una delle metropoli che negli ultimi anni è cresciuta molto, gli investimenti record da parte delle grandi società internazionali porteranno a edifici ad uso abitativo e lavorativo particolarmente performanti dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

2021-09-24T16:09:21+02:0013 Agosto 2021|News|

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Scrivi un commento

Torna in cima